Free Trial

Scarica una prova gratuita per scoprire quale software Altium si adatta meglio alle tue esigenze

Come acquistare

Contatta l'ufficio vendite locale per iniziare a migliorare il tuo ambiente di progettazione

Download

Scarica le ultime novità in materia di progettazione PCB e software EDA

  • PCB DESIGN SOFTWARE
  • Altium Designer

    Ambiente di progettazione completo per Schematici e Layout

  • CircuitStudio

    Tool di progettazione PCB professionale – Entry Level

  • CircuitMaker

    Strumento di progettazione PCB basato sulla Community

  • NEXUS

    Strumento ideale per la progettazione PCB in Team

  • CLOUD PLATFORM
  • Altium 365

    Connecting PCB Design to the Manufacturing Floor

  • COMPONENT MANAGEMENT
  • Altium Concord Pro

    Soluzione completa per la gestione delle librerie (Library Management)

  • Octopart

    Vasto database di componenti, facile da usare.

  • PRODUCT EXTENSIONS
  • PDN Analyzer

    Natural and Effortless Power Distribution Network Analysis

  • Vedi tutte le estensioni
  • EMBEDDED
  • Tasking

    Tecnologia di fama mondiale per lo sviluppo di sistemi Embedded

  • TRAININGS
  • Live Courses

    Scopri le migliori tecniche grazie alla formazione didattica disponibile worldwide

  • Corsi On-Demand

    Ottieni una conoscenza completa comodamente da casa o dall’ufficio

  • ONLINE VIEWER
  • Altium 365 Viewer

    View & Share electronic designs in your browser

  • Altium Designer 20

    Lo strumento di progettazione, per uso progfessionale, pià potente, moderno e facile da utilizzare

    ALTIUMLIVE

    Annual PCB Design Summit

    • Forum

      Dove utenti Altium ed appassionati del settore possono interagire tra loro

    • Blog

      Il nostro blog sugli argomenti che riteniamo più interessanti e che speriamo interessino anche a voi

    • Idee

      Invia le tue idee e vota le nuove funzionalità che vorresti vedere introdotte in Altium

    • Bug Crunch

      Aiutaci a migliorare il software inviando bug e votanto i topic che ritieni più importanti

    • Wall

      Una serie di eventi Altium Live che puoi seguire partecipando o iscrivendoti.

    • Beta Programm

      Informati su come partecipare al nostro Beta Programm ed accedi per primo a tutti i nuovi strumenti Altium

    Tutte le risorse

    Esamina il contenuto più recente dai post di blog ai social media e white paper tecnici riuniti insieme per la tua comodità

    Download

    Dai un'occhiata a quali opzioni di download sono disponibili per soddisfare al meglio le tue esigenze

    Come acquistare

    Contatta l'ufficio vendite locale per iniziare a migliorare il tuo ambiente di progettazione

    • Formazione & Eventi

      Guarda il programma e registrati agli eventi di formazione a livello mondiale ed online

    • Contenuto della progettazione

      Sfoglia la nostra vasta libreria di contenuti di progetto gratuitamente, compresi i componenti, i modelli e i progetti di riferimento

    • Webinar

      Partecipa a un webinar dal vivo online o ottieni accesso immediato alla nostra serie dei webinar su richiesta

    • Supporto

      Ottieni le risposte alle tue domande con la nostra varietà di opzioni self-service e assistenza diretta

    • Documenti tecnici

      Rimani aggiornato sulle ultime tendenze della tecnologia e del settore, con la nostra collezione completa di white paper tecnici.

    É Tempo di … Volare (ToF)

    Alberto Garozzo
    |  March 13, 2019

     

    Vi siete mai chiesti se non sia tempo di far volare i vostri progetti o di pensare ad un progetto che sfrutti il tempo di volo?

    Non si tratta di una proposta per una nuova vacanza o un nuovo viaggio ma quello che vogliamo proporvi si riferisce alla consolidata era dei dispositivi che sfruttano la tecnologia del Time of Fly (ToF).

    Questa tecnologia sta invadendo i più svariati campi dell’infotainment e delle applicazioni di riconoscimento e misura visuali.

    Vi ricordate il famoso film “Minority Report” uscito nel 2002 tratto dal romanzo di fantascienza di Philip K. Dick, dove in un lontano futuro 2054 era possibile prevedere i crimini prima che questi fossero commessi?

    Beh … non siamo ancora in grado di prevedere i crimini in anticipo sfruttando i Precog ma sicuramento oggi è possibile realizzare un’interfaccia per un computer, infotainment o smart TV che accetti comandi basati su gesti precisi effettuati con le mani … nel vuoto!

     

     

    Nel film di fantascienza venivano usati dei guanti con tre polpastrelli luminosi che davano l’idea di poter individuare la posizione delle dita. Nella tecnologia che verrà trattata di seguito non vi è la necessità di nessun guanto né tantomeno di target luminosi o sensori installati in corrispondenza dei polpastrelli delle mani!

    Il tutto risulta possibile semplicemente utilizzando le attuali tecnologie in commercio, scrivendo un opportuno firmware e software ed integrando il tutto su un PCB disegnato ad hoc composto da componenti elettronici commerciali utilizzando Altium..

    Partiamo per ordine parlando di come possa oggi essere possibile eseguire dei comandi a distanza con il solo gesto delle mani ed usando una apposita telecamera.

    Il principio di funzionamento utilizzato si chiama tempo di volo ottico (Optical Time of Fly) e sfrutta una sorgente di luce, la velocità di propagazione della luce stessa ed un sensore ricevente ottico.

    Misurando l’intervallo di tempo tra quando viene emesso un impulso ottico dalla sorgente a quando questo ritorna indietro. riflesso da un oggetto, si può calcolare la distanza dell’oggetto dalla sorgente di luce. Il principio è molto simile a quello che accade quando si urla all’interno di una grotta e si sente l’eco della nostra voce.

    Esistono diverse tecnologie che sfruttano un “eco” di una sorgente per rilevare una distanza, come per esempio le misure ad ultrasuoni, quelle con onde elettromagnetiche ed infine quelle ottiche.

    In questa trattazione parleremo esclusivamente della tecnica ToF ottica.

    La seguente figura 1 rappresenta una schematizzazione del sistema dove sulla destra è presente la sorgente di luce (tipicamente un led o un laser) ed il sensore ricevente (tipicamente un fotodiodo)

    Il ToF ottico si suddivide a sua volta in due categorie in base al principio con cui viene misurata la distanza ed in particolare in base al segnale emesso dalla sorgente.

    ToF diretta

    La prima categoria è definita come ToF diretta. In questo caso un impulso ottico viene emesso dalla sorgente e viene misurato il tempo che questo impulso impiega per arrivare all’oggetto, poi venir riflesso e quindi venir rilevato dal sensore ottico.

    La formula per calcolare la distanza di un oggetto dalla sorgente ottica radiante è la seguente:

    Dove ∆t è il tempo che intercorrente tra l’invio di un impulso ottico e la sua ricezione e dove c è ovviamente la velocità della luce (299792458 ≈3∙108 m/s). Nella seguente figura abbiamo schematizzato il principio di funzionamento.

     

    Figura 1 Schema di principio del ToF; la distanza misurata è proporzionale al tempo impiegato dalla luce nel percorrere lo spazio tra la sorgente e il sensore ricevente.

     

    ToF indiretta

    In questo caso il segnale ottico emesso è un’onda periodica (modulata) approssimabile ad un’onda quadra con frequenza caratteristica fe. Il segnale ricevuto sarà anch’essa una onda periodica avente però un ritardo di fase pari a φ.

    In questo caso la formula per calcolare la distanza è la seguente:

    In questo caso il sistema dovrà ricevere diversi periodi di impulsi riflessi prima di poter identificare lo sfasamento.

    Il sistema indiretto ha però un limite di distanza massima sopra la quale i segnali inviati e riflessi si sovrappongono (aliasing); questo sfasamento massimo è pari al semiperiodo dell’onda emessa:

    Quindi per aumentare la distanza di misura massima bisogna diminuire la frequenza del segnale modulato emesso (ovviamente entro determinati limiti legati a fattori quali il rapporto segnale rumore); per esempio volendo misurare la distanza di oggetti fino a 2m si deve emettere un segnale modulato con frequenza di 75MHz.

    I principali vantaggi del ToF ottico sono quello di essere indipendente dal colore dell’oggetto e dalla sua riflettività; un altro vantaggio è la rapidità della risposta (proprio perché sfrutta la velocità della luce); la possibilità di cancellare la luce ambiente; il ToF risulta inoltre indipendente dalla umidità dalla pressione e dalla temperatura dell’aria.

    Inoltre, le dimensioni ridotte della componentistica elettronica in commercio permettono di progettare dispositivi compatti dotati di emettitori/ricevitori montati superficialmente o montati all’interno di un involucro sul quale sono presenti piccoli fori che permettono il passaggio della luce.

    In generale la sorgente è un fotodiodo avente una specifica lunghezza d’onda. Il ricevitore può essere un fotodiodo ultrarapido tipo PN, PIN o a valanga.

    Sia per l’emettitore che per il ricevitore possono essere disegnate apposite lenti ottiche.

    Esistono sistemi ToF in cui sono presenti più sorgenti di luce che emettono specifici segnali modulati. Vengono anche utilizzati come sensori un array di pixels per applicazioni quali il ToF 3D.

    A questo punto l’argomento potrebbe essere ampliato ed approfondito ulteriormente ma lasciamo alla vostra curiosità e creatività questa successiva fase.

    Dopo aver identificato la componentistica che potrebbe essere usata (sorgente fotodiodo, micro controllore ad alte prestazioni, AFE analog front end,…) viene il momento di disegnare lo schema creando un progetto in Altium che potreste per esempio chiamare:

    “Sistema_ToF_Rilevamento_Ostacoli.PrjPcb”

    In questo progetto create ed aggiungete uno schematico “*.SchDoc” ed ovviamente create il PCB “*.PcbDoc”.

    Un’altra cosa che dovrete curare è il download del footprint ed il simbolo dei componenti o a volte dovrete crearli in base ai datasheet in modo da averli a adisposizione nella propria libreria di componenti.

    Di seguito troverete alcuni utili riferimenti bibliografici e link che trattano l’argomento.

     

    Bibliografia, Approfondimenti link utili.

    Time-of-Flight and Depth Imaging. Sensors, Algorithms and Applications (2013) - Grzegorzek, M., Theobalt, C., Koch, R., Kolb, A. (Eds.)

    Time-of-Flight and Structured Light Depth Cameras (2016) - Zanuttigh, P., Marin, G., Dal Mutto, C., Dominio, F., Minto, L., Cortelazzo, G.M.

    Time-of-Flight Cameras (2013) - Hansard, M., Lee, S., Choi, O., Horaud, R.P.

    TI_Specialty-sensors_ToF

    3D Time of Flight Imaging Solutions

    About Author

    About Author

    Since I was young an amazing attraction and interest for electronics and software drove me to degree in Electronics.
    After my studies and a collaboration with a University medical neurophysiology research team (BRAIN), I move to a Telecommunication Company, offering services, consultancy and software development.
    At the end of 2003 I was involved in an ambitious project. My experience and competences have been requested to support a Company working in the Motorsport field in order to build and manage a new Wind Tunnel designed for race cars: it was located in S. Agata Bolognese (BO) Italy. The company was Aerolab and the main investors was Fondtech and Dallara. This Wind Tunnel have been built, tested and calibrated in less than eight months. I had the responsibility to drive all the wind tunnel operations activities, developments, maintenances and Customer support. I covered this position as Wind Tunnel Manager until 2009. During this time, I cultivated a lot of experience in wind tunnel management, acquisition systems, aerodynamics and automation. A mixture of several field of engineering were forcing me to develop clever and reliable high performance solutions.
    After It I embarked in another challenging project: design a full electric race car that had similar performances as a F3 race car.
    Thanks to these wonderful experiences I moved in 2011 to Toyota Motorsport GmbH in Cologne, Germany. Here I am in charge as Wind Tunnel Principal Engineer still now.
    With 15 years of experiences in Wind Tunnel and Aerodynamics I had the pleasure to provide applications support to several Customers Racing Team competing in different series: F1, DTM, IRL, LMP1 (Le Mans) …
    In the meantime I never stopped to keep me updated. I continued to develop software and hardware related to different wind tunnel fields.
    Learning and be excited as the time when I was young, this is the fuel for winning team.

    most recent articles

    Back to Home