Come Fare Una Review Di Componenti

Davide Lomazzi
|  Created: July 1, 2020  |  Updated: July 2, 2020

Quando ci si trova a sviluppare circuiti elettronici in Altium tutti i componenti utilizzati devono quasi sempre essere creati e gestiti all’interno di una libreria o di un database.

Indipendentemente dal metodo che utilizzate per la gestione dei componenti, l’ideale sarebbe crearli correttamente fin dall’inizio.  

Alcuni componenti vengono generalmente utilizzati  per più di un progetto in modo da aumentare le quantità ordinate per ridurre i costi di produzione o semplicemente perché si sono già parzialmente testati.

La creazione di nuovi componenti dovrebbe quindi seguire un processo standard concordato con il team di sviluppo in modo da mantenere l’uniformità delle informazioni inserite all’interno delle vostre librerie e database.

In questo articolo vi parlerò della revisione di nuovi componenti, tipicamente l’ultima parte del processo di creazione. Fare una review di componenti vi aiuterà a non dover correggere errori nel mezzo del progetto quando avrete altre cose a cui lavorare.

Il processo di revisione può essere diviso in 2 o 3 parti:

  • La revisione dei simboli
  • La revisione dei footprint
  • La revisione del componente in generale (tipicamente si verifica che i parametri e life cycle siano corretti)

La revisione dovrebbe essere fatta solamente da una persona che conosce il processo di sviluppo o la parte del processo che deve revisionare. 

Infatti alcune parti della revisione possono essere assegnate a persone diverse a seconda delle loro competenze, ad esempio la persona richiedente un nuovo componente può controllare i che i parametri siano corretti mentre un PCB layouter andrà a guardare che il footprint sia corretto. 

Vi consiglio di creare una tabella dove potete scrivere una lista di quello che voi e le altre persone incaricate avete controllato per ogni componente. Se usate Concord Pro o Altium potete anche allegare questo file ad ogni componente che revisionate.

La revisione dei simboli

Il simbolo è la prima cosa che vi consiglio di controllare. Il nome del simbolo dovrebbe seguire la vostra convenzione per rimanere chiaro e distinto da altri componenti.

Come seconda cosa dovete verificare che il simbolo sia stato salvato nel posto giusto (Libreria, database, Cartella Vault o Concord Pro).

In generale per quasi tutti i componenti va controllato quanto segue:

Il numero di pin con la corretta numerazione, il loro nome e numero, Il colore dei componenti (solitamente blu o neri).

Dopo i primi punti nella tabella di revisione potete aggiungere quello che è stato deciso nel processo di creazione di componenti su come creare simboli e verificare che sia effettivamente così. Alcuni esempi sono:

La lunghezza dei pin dei componenti, il colore dei pin in caso avete regole speciali, la tipologia dei pin (Input, Output, Open Collector...), la distanza tra due pin, la verifica delle dimensioni del simbolo per far sì che sia conforme per assembly  variants (in questo modo quando si rimpiazzano differenti componenti i pin combaciano negli schematici).

Alcuni componenti possono avere più pin con lo stesso nome, pin con polarità oppure pin speciali come pin per dissipare il calore o pin meccanici. Tutti questi pin sono generalmente fonte di errori se non guardati attentamente.

E’ possibile specificare la tipologia dei simboli per componenti non standard come simboli meccanici, Net Tie, Standard No BOM, ecc.... come mostrato in figura.

Infine ci possono essere componenti creati con sub-parts o componenti che possono avere part swapping e pin swapping dove un controllo manuale e’ praticamente sempre obbligatorio.

La revisione dei footprints

La seconda parte della revisione riguarda i footprints. Come per i simboli bisogna verificare che il nome sia corretto e il posto di salvataggio del file sia quello giusto.

In questa sezione oltre al nome ci sono la descrizione e l’altezza del footprint che dovete inserire seguendo una struttura coerente. Le informazioni solitamente contenute all’interno della descrizione possono essere:

Nome del package + numero di pin + dimensioni del componente

Ci sono inoltre molte altre cose da controllare, le più comuni sono: 

Le dimensioni e l’accuratezza del modello 3D. La dimensione, forma e proprietà dei pads ad esempio le proprietà della solder mask e paste mask. Il posizionamento corretto del center mark per il Pick & Place (non sempre deve essere al centro del componente solitamente per i connettori ci possono essere casi particolari), la corretta assegnazione dei layers meccanici per la documentazione solitamente per gli assembly  drawings e il corretto uso del silkscreen se quest’ultimo verrà utilizzato.

Se il footprint ha pads termici bisogna verificare alcuni aspetti relativi al PCB su cui andrà usato. Se i pads termici hanno vias in pads dovete verificare se questo è accettabile per il progetto. La dimensione e la tipologia dei vias possono cambiare da pcb a pcb. L’opzione migliore quando si hanno più progetti è quella di tralasciare i vias in pads e aggiungerli manualmente durante il layout o alternativamente potreste avere più footprints per lo stesso componente.

Dovete prestare particolare attenzione per alcuni footprint particolari. Normalmente sono quelli che richiedono l’uso di piste all’interno dei footprint come induttanze stampate su pcb o antenne. Solitamente queste piste vengono tracciate con linee e archi. Queste eccezioni possono causare alcuni errori che richiedono la conoscenza di altri requisiti di base come la distanza minima tra pista.

Le ultime cose per la vostra review

In quest’ultima sezione si controllano solitamente che i vostri parametri siano corretti. E’ solitamente consigliato aggiungere il datasheet dei componenti e un il link per i fornitori o per fabbricanti. Durante la review bisogna controllare che il datasheet funzioni e sia la versione giusta. 

I link dovrebbero essere verificati con un browser o aperti quando avete il componente piazzato su una pagina schematica di componenti.

Infine, se usate Concord Pro o Altium Vault, potreste dover controllare che al componete sia assegnato il template e la tipologia corretti come mostra la figura:

Una volta che avete finito la review potete promuovere I vostri componenti nel vostro lifecycle management per esempio da “New From Design” a “Prototype” e archiviare la tabella con la documentazione di chi ha controllato i diversi punti della review. Ora il vostro componente dovrebbe essere pronto per l’uso nei vostri PCB.

About Author

About Author

Davide è PCB Designer e Concord Pro Manager Certificato in CID.

Durante il corso della sua cariera ha sviluppato diversi PCB nell'industria navale e automotive, dallo sviluppo iniziale di prototipi fino alla realizzazione su larga scala di prodotti finiti.

Ha lavorato in molti paesi Europei tra cui Inghilterra, Svizzera, Germania e Austria.

most recent articles

Back to Home