Free Trial

Scarica una prova gratuita per scoprire quale software Altium si adatta meglio alle tue esigenze

Come acquistare

Contatta l'ufficio vendite locale per iniziare a migliorare il tuo ambiente di progettazione

Download

Scarica le ultime novità in materia di progettazione PCB e software EDA

  • PCB DESIGN SOFTWARE
  • Altium Designer

    Ambiente di progettazione completo per Schematici e Layout

  • CircuitStudio

    Tool di progettazione PCB professionale – Entry Level

  • CircuitMaker

    Strumento di progettazione PCB basato sulla Community

  • NEXUS

    Strumento ideale per la progettazione PCB in Team

  • CLOUD PLATFORM
  • Altium 365

    Connecting PCB Design to the Manufacturing Floor

  • COMPONENT MANAGEMENT
  • Altium Concord Pro

    Soluzione completa per la gestione delle librerie (Library Management)

  • Octopart

    Vasto database di componenti, facile da usare.

  • PRODUCT EXTENSIONS
  • PDN Analyzer

    Natural and Effortless Power Distribution Network Analysis

  • Vedi tutte le estensioni
  • EMBEDDED
  • Tasking

    Tecnologia di fama mondiale per lo sviluppo di sistemi Embedded

  • TRAININGS
  • Live Courses

    Scopri le migliori tecniche grazie alla formazione didattica disponibile worldwide

  • Corsi On-Demand

    Ottieni una conoscenza completa comodamente da casa o dall’ufficio

  • ONLINE VIEWER
  • Altium 365 Viewer

    View & Share electronic designs in your browser

  • Altium Designer 20

    Lo strumento di progettazione, per uso progfessionale, pià potente, moderno e facile da utilizzare

    ALTIUMLIVE

    Annual PCB Design Summit

    • Forum

      Dove utenti Altium ed appassionati del settore possono interagire tra loro

    • Blog

      Il nostro blog sugli argomenti che riteniamo più interessanti e che speriamo interessino anche a voi

    • Idee

      Invia le tue idee e vota le nuove funzionalità che vorresti vedere introdotte in Altium

    • Bug Crunch

      Aiutaci a migliorare il software inviando bug e votanto i topic che ritieni più importanti

    • Wall

      Una serie di eventi Altium Live che puoi seguire partecipando o iscrivendoti.

    • Beta Programm

      Informati su come partecipare al nostro Beta Programm ed accedi per primo a tutti i nuovi strumenti Altium

    Tutte le risorse

    Esamina il contenuto più recente dai post di blog ai social media e white paper tecnici riuniti insieme per la tua comodità

    Come acquistare

    Contatta l'ufficio vendite locale per iniziare a migliorare il tuo ambiente di progettazione

    Download

    Dai un'occhiata a quali opzioni di download sono disponibili per soddisfare al meglio le tue esigenze

    • Formazione & Eventi

      Guarda il programma e registrati agli eventi di formazione a livello mondiale ed online

    • Contenuto della progettazione

      Sfoglia la nostra vasta libreria di contenuti di progetto gratuitamente, compresi i componenti, i modelli e i progetti di riferimento

    • Webinar

      Partecipa a un webinar dal vivo online o ottieni accesso immediato alla nostra serie dei webinar su richiesta

    • Supporto

      Ottieni le risposte alle tue domande con la nostra varietà di opzioni self-service e assistenza diretta

    • Documenti tecnici

      Rimani aggiornato sulle ultime tendenze della tecnologia e del settore, con la nostra collezione completa di white paper tecnici.

    Metodi specifici per terminazioni PCB per circuiti flessibili

    Tara Dunn
    |  September 15, 2019

    Quali sono i metodi di terminazione più comuni usati nelle applicazioni con circuiti flessibili?

    Credo che sia importante sapere che praticamente qualsiasi connettore che doveste scegliere per le vostre schede a circuito stampato rigido potrebbe essere assemblato anche a un circuito flessibile. I connettori thru-hole e SMT tradizionali, i connettori circolari ad alta densità, i connettori D-Subminiature, i connettori con pin e socket, cablati e non cablati, sono tutte opzioni da considerare con i materiali flessibili. Ciò detto, mi allontano leggermente dall'argomento ricordandovi di NON dimenticare mai di rivedere e implementare le regole di progettazione raccomandate quando per supportare l'area del connettore è richiesto l'uso di sostegni. In molti casi, il fatto che i connettori stessi siano più pesanti dei materiali flessibili può provocare la rottura dei conduttori se non è presente un sostegno aggiuntivo. Tuttavia, tornando all'argomento, nel blog di oggi parleremo di alcuni metodi di terminazione che sono più specifici per i circuiti flessibili: connettori ZIF, flex finger non supportati e contatti crimpati.

    Connettori a forza di inserimento nulla (ZIF):

    I connettori a forza di inserimento nulla sono uno dei metodi di connessione che sta acquistando maggiore popolarità grazie agli svariati vantaggi offerti. Il circuito flessibile può essere inserito e rimosso più volte usurando in maniera molto lieve le tracce in rame. I connettori ZIF spesso contengono meccanismi di aggancio meccanici che si agganciano alle tracce esposte, assicurando una connessione robusta e resistente. L'inserimento diretto del materiale flessibile nel connettore ZIF "di accoppiamento" sulla scheda rigida può eliminare la necessità di un connettore di accoppiamento che può causare una riduzione del profilo di connessione, mantenendo i costi e il peso al minimo.

    Occorre fare attenzione ad alcune cose quando si progetta un circuito flessibile che sarà accoppiato direttamente a un connettore ZIF. La prima è che lo spessore complessivo nell'area di accoppiamento ha un'importanza fondamentale. Di norma, il requisito comune per lo spessore dall'estremità del circuito inserito nel connettore è 0,012" +/- 0,002".  Spesso, lo spessore complessivo del circuito flessibile è inferiore a questo e deve essere aumentato mediante l'aggiunta di un sostegno in poliimmide nell'area di contatto. Ancora una volta, divagando leggermente dall'argomento, non dimenticate che il coverlay e le estremità dei sostegni devono sovrapporsi di almeno 0,030" per evitare di aggiungere un punto di stress nel circuito.

     La seconda cosa di cui occorre essere consapevoli e che deve essere inserita nella progettazione è che la tolleranza del contorno per le terminazioni ZIF è spesso di +/- 0,0002". Si tratta di una specifica più rigida rispetto a quella della strumentazione standard e che può richiedere l'uso di strumenti specializzati per essere soddisfatta. Spesso per soddisfare questi requisiti così stringenti occorre tagliare al laser il contorno o usare strumenti di classe A.

     L'ultima cosa da notare è che è fondamentale considerare l'impatto che la scelta della finitura della superficie potrebbe avere se saranno richiesti più inserimenti. Se state specificando una placcatura sottile, inserimenti e rimozioni ripetute possono grattare via il metallo sottile esponendo il metallo sottostante.

    Flex Finger non supportati:

    Questa opzione di terminazione è fortemente personalizzabile e consiste fondamentalmente di estensioni dei conduttori non incapsulate da coverlay o da materiali di base su tre lati. Ciò crea un conduttore "free-floating" accessibile da entrambi i lati del flex. Questi flex finger possono essere realizzati su misura per soddisfare requisiti specifici in termini di passo, lunghezza e posizione e offrono una terminazione robusta che però continua a mantenere un certo grado di flessibilità durante l'installazione e l'uso. Questo metodo consente una connessione facile e diretta con i PCB o con altri componenti. I flex finger non supportati possono essere diritti o piegati per l'assemblaggio SMT.

     Sebbene questo metodo di terminazione possa richiedere che lo spessore del finger sia una semplice estensione del conduttore in rame, l'area del finger è spesso progettata in modo da essere più spessa e resistente sul finger e più sottile nell'area flessibile. In genere, lo spessore del conduttore nell'area del finger è di 0,010" con le aree non-finger pre-incise per ottenere un peso del rame più sottile. Questi finger sono quindi formati di norma mediante l'ablazione a laser che rimuove i materiali sui 3 lati dell'area del finger. Questa opzione ha il vantaggio di essere personalizzabile per soddisfare i requisiti esatti delle applicazioni, ma non bisogna dimenticare che la lavorazione aggiuntiva necessaria causerà un aumento dei costi. Infine, questa soluzione è soggetta a danni dell'area del finger prima dell'assemblaggio. Per mitigare il rischio, è prassi comune ridurre al minimo i danni all'area del finger non supportata collegando tutti i finger con un condotto sbarra che li tiene tutti allineati. 

    Contatti crimpati e connettori a perforazione

    La terza opzione consiste nel crimpare meccanicamente i piedini su ogni conduttore. Questo metodo assicura una connessione robusta dal punto di vista meccanico ed elettrico mediante la perforazione del circuito e l'avvolgimento del contatto intorno a ogni conduttore. Questo metodo è disponibile sia per le opzioni di accoppiamento maschio e femmina e di norma in due passi standard che soddisfano la maggior parte delle esigenze del mercato. Per incapsulare il contatto sono disponibili anche alloggiamenti intersecanti. Questa opzione non è personalizzabile ai livelli del metodo di terminazione con finger non supportati, ma si tratta di un'opzione più economica che offre inoltre un'alternativa di connessione robusta. 

    Per rispondere alla domanda iniziale, nelle progettazioni di circuiti flessibili possono essere usati quasi tutti i conduttori. Ma esistono tre metodi di terminazione comuni che sono specifici per i circuiti flessibili: connettori ZIF, flex finger non supportati e contatti crimpati e connettori a perforazione. Ognuna di queste opzioni si contraddistingue per vantaggi, svantaggi e criteri di progettazione specifici da tenere in considerazione.   

    Avete altre domande? Telefonate a un esperto di Altium o migliorate subito le vostre competenze in modellazione e posizionamento dei connettori in Altium Designer®

    About Author

    About Author

    Tara è un’esperta riconosciuta del settore con oltre 20 anni di esperienza. Ha lavorato con ingegneri di PCB, progettisti, produttori, organizzazioni di sourcing e utenti di circuiti stampati. Le sue competenze sono in PCB flessibili, rigido-flessibili, tecnologia additiva e progetti rapidi. È una delle principali fonti del settore per aggiornamenti rapidi su un'ampia varietà di argomenti tramite il suo sito di riferimento tecnico PCBadvisor.com. Contribuisce regolarmente agli eventi del settore in qualità di relatore, scrive una rubrica sulla rivista PCB007.com ed è una delle fondatrici e organizzatrici di Geek-a-palooza.com. La sua azienda, la Omni PCB, è nota per la rapida risposta in giornata e per la capacità di gestire progetti molto impegnativi in termini di lead time, tecnologia e volume.

    most recent articles

    Back to Home